stefano pilia

GUITAR

pedalboard 201

massimo volume - stefano pilia
(clicca per ingrandire la foto)

1. Ernie Ball Volume Pedal
2. BOSS TU-2 chromatic tuner
3. BOSS LS-2 line selector
4. Electro Harmonix Big Muff Russian Reissue
5. Vox Cooltron Bulldog Distortion
6. Line6 FM-4 Filter Modeler
7. Line6 DL-4 Delay Modeler

photo and info by mirko viscuso

11 commenti su “stefano pilia

  1. Qualcuno sa dirmi che pedale-effetto usa nella parte iniziale di “Lungo i bordi”, (intendo gli effetti ambient) e poi successivamente dal 2.40 minuto, al verso ” poi comincia la polvere”, che effetto utilizza? grazie.

  2. Li visti ieri i Massimo Volume e Pilia ha un Vox Bulldog come distorsore e 2 line 6 delay modeler poi ha un pedale volume e usa poi l’overdrive dell’amplificatore che è un Fender Deville 4×10 🙂 a questo aggiungete i classici Boss Chromatic Tuner e Line Selector.
    Per quanto riguarda le chitarre aveva una Fender Jazzmaster (probabilmente anni 70 data la tastiera block tipo gibson) e una Fender Jaguar anch’essa vintage (credo anni 70). NON aveva la sua classica Jaguar bianca con humb al centro.
    Saluti!

  3. Coi Massimo Volume utilizza un distorsore valvolare della vox al posto del big muff e non ha la loop station. usa una jazzmaster che sembra standard e una jaguar con un humbucker centrale che è qualla bianca della seconda foto. Fender Deville non ricordo se 2×12 o 4×10. Il suono risultante assomiglia più ad un piano che ad una chitarra, inoltre, come Egle ma più di lui, usa l’archetto per violoncello.

Rispondi a effettidiclara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto